Valutazione della performance, contrattazione integrativa, implementazione dello SMiVaP

Valutazione della performance, contrattazione integrativa, implementazione dello SMiVaP

La disciplina del pubblico impiego è stata al centro della Riforma della PA (Legge 124/15), che ha riformato profondamente il sistema delle Pubbliche Amministrazioni e la loro organizzazione. La delega in materia di lavoro pubblico ha portato alla modifica del testo unico del pubblico impiego (D.Lgs. 75/2017) e all’introduzione del nuovo sistema di valutazione della performance (D.Lgs. 74/2017).

Nuovo sistema di valutazione della performance (D.Lgs. 74/2017)

La riforma Madia ha rilanciato la centralità della valutazione della performance dei dipendenti pubblici, innovando profondamente la disciplina ed enfatizzando l’importanza della definizione di obiettivi e indicatori specifici da parte delle singole Amministrazioni: nuova modalità di definizione delle risorse, valutazione della performance individuale e organizzativa, coinvolgimento dei cittadini-utenti, nuovo ruolo della Dirigenza, riforma degli Organismi Indipendenti di Valutazione.

Nuovi CCNL: la costituzione del fondo salario accessorio

L’approvazione dei nuovi CCNL ha imposto a ciascuna Amministrazione il conseguente riavvio della contrattazione decentrata aziendale, per ricalcolare le risorse del fondo salario accessorio. La contrattazione integrativa e la gestione delle relazioni sindacali assumono un ruolo decisivo per delineare i criteri generali del sistema di valutazione e per la definizione delle risorse da destinare alla remunerazione della performance organizzativa e individuale e dei criteri di distribuzione economica.

SMiVaP – Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance

Lo snodo centrale del nuovo sistema di valutazione introdotto dal D.Lgs. 74/2017 è lo SMiVaP, il Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance, che gli Enti erano tenuti ad adottare già ai sensi del D.Lgs. 150/2009 ma che nella stragrande maggioranza dei casi è rimasto sulla carta per il blocco della contrattazione, che di fatto sterilizzò l’applicazione della riforma del 2009. Oggi, con l’approvazione dei nuovi contratti di lavoro e in un contesto legislativo fortemente modificato, lo SMiVaP va adottato (o profondamente rivisto ove già esistente), tenendo anche conto delle novità relative alla definizione dei criteri e all’individuazione delle risorse in sede di contrattazione decentrata.
Il perimetro di operatività della performance si è infatti esteso alle progressioni economiche, agli incarichi dirigenziali, agli incarichi al personale e alla responsabilità dirigenziale, fino al licenziamento disciplinare.

Formazione

PROMO P.A. ha elaborato un’offerta di formazione-intervento in materia di performance e contrattazione integrativa, con l’obiettivo di accompagnare gli Enti nella complessa fase di implementazione dello SMiVaP, Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance:

 

 

Per maggiori informazioni: formazione@promopa.it; tel. 0583/582783

RICHIEDI UN’OFFERTA FORMATIVA PERSONALIZZATA

Promo PA è accreditata dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione per l’erogazione della formazione continua per gli iscritti nell’Elenco nazionale dei componenti degli Organismi indipendenti di valutazione della performance, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 6 del DM 2 dicembre 2016.

Per le altre aree tematiche della formazione in house clicca qui