Valutazione della performance | Formazione e assistenza tecnica in house

Valutazione della performance | Formazione e assistenza tecnica in house

La valutazione della performance è una delle leve centrali del cambiamento della Pubblica Amministrazione e deve adeguarsi ai nuovi assetti organizzativi che si sono imposti durante la crisi pandemica, e al ruolo centrale della PA nell’attuazione del PNRR. L’oggettività della valutazione non può prescindere dalla corretta definizione di obiettivi e indicatori specifici da parte delle singole Amministrazioni.

Le Amministrazioni devono prestare particolare attenzione a modalità, obiettivi e indicatori della performance individuale e organizzativa, adottando anche i necessari cambiamenti dei modelli organizzativi e di gestione delle risorse umane.

Nel nuovo PIAO – Piano integrato di attività e organizzazione (art. 6 D.L. 80/2021), di durata triennale e da aggiornare ogni anno, le Amministrazioni definiscono “a) gli obiettivi programmatici e strategici della performance secondo i principi e criteri direttivi di cui all’articolo 10, del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150; b) la strategia di gestione del capitale umano e di sviluppo organizzativo, anche mediante il ricorso al lavoro agile, e gli obiettivi formativi annuali e pluriennali (…)”.

Formazione e assistenza tecnica

PROMO P.A. propone diverse modalità di formazione e affiancamento operativo rivolte a Pubbliche Amministrazioni e società partecipate.

  • Formazione in house – Percorsi formativi specialistici costruiti sulle specifiche esigenze dell’Ente committente
  • Assistenza tecnica – Servizi integrati per la realizzazione e l’aggiornamento del Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance dell’Ente committente
  • Webinar – Clicca qui per il catalogo completo dei webinar

Per maggiori informazioniformazione@promopa.it; tel. 0583/582783

RICHIEDI UN’OFFERTA FORMATIVA PERSONALIZZATA

 

La riforma della performance pubblica | Il percorso evolutivo

La disciplina del pubblico impiego era stata al centro della riforma Madia (Legge 124/2015), che era intervenuta profondamente nell’organizzazione delle Pubbliche Amministrazioni, modificando il testo unico del pubblico impiego (D.Lgs. 75/2017) e introducendo il nuovo sistema di valutazione della performance (D.Lgs. 74/2017).

Nuovo sistema di valutazione della performance (D.Lgs. 74/2017)
La riforma ha rilanciato la centralità della valutazione della performance dei dipendenti pubblici, innovando profondamente la disciplina ed enfatizzando l’importanza della definizione di obiettivi e indicatori specifici da parte delle singole Amministrazioni: nuova modalità di definizione delle risorse, valutazione della performance individuale e organizzativa, coinvolgimento dei cittadini-utenti (Linee guida Funzione Pubblica n. 4/2019 sulla valutazione partecipativa), nuovo ruolo della Dirigenza, riforma degli Organismi Indipendenti di Valutazione.

Performance e lavoro agile
La valutazione della performance è stato il perno centrale della nuova flessibilità del rapporto di lavoro pubblico e dei nuovi assetti organizzativi che si sono imposti nel periodo pandemico, con il lavoro agile diventato una delle modalità ordinarie di svolgimento della prestazione lavorativa. Come indicato dalle Linee guida sui POLA (Piano Organizzativo Lavoro Agile), il buon funzionamento della macchina amministrativa non può che prescindere ormai dalla valutazione dei dipendenti in smart working e dai cambiamenti dei modelli organizzativi e di gestione delle risorse umane.

CCNL: la costituzione del fondo salario accessorio
La contrattazione nazionale e integrativa, la definizione delle risorse del fondo salario accessorio (ora sbloccate dall’art. 3 del D.L. 80/2021) e la gestione delle relazioni sindacali assumono un ruolo decisivo per delineare i criteri generali del sistema di valutazione e per la definizione delle risorse da destinare alla remunerazione della performance organizzativa e individuale e dei criteri di distribuzione economica.

Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance
Lo snodo centrale del nuovo sistema di valutazione introdotto dal D.Lgs. 74/2017 è lo SMiVaP, il Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance, che gli Enti erano tenuti ad adottare già ai sensi del D.Lgs. 150/2009 ma che nella stragrande maggioranza dei casi era rimasto sulla carta per il blocco della contrattazione, che di fatto sterilizzò l’applicazione della riforma del 2009. Oggi, con il nuovo paradigma del rapporto di pubblico impiego incentrato su flessibilità e lavoro agile, lo SMiVaP va profondamente rivisto alla luce dei contenuti obbligatori dei POLA e Piano integrato di attività e organizzazione.

Per maggiori informazioni: formazione@promopa.it; tel. 0583/582783

Per la formazione obbligatoria degli Organismi Indipendenti di Valutazione clicca qui
Per le altre aree tematiche della formazione in house
clicca qui