Progetti europei NECTEMUS, Mare di Agrumi, SE.D.RI.PORT e ThreeT

Il progetto NECTEMUS

NECTEMUS, finanziato dal programma Italia Francia Marittimo 2014-2020, vede coinvolti 7 partner transfrontalieri in Toscana, Liguria, Sardegna e Corsica.

Il progetto si inquadra inoltre nel più vasto ambito delle politiche transeuropee di trasporto, così come stabilite nelle Linee Guida del Regolamento 1315/2013. In particolare mira al potenziamento delle connessioni previsto tra i nodi primari delle TEN-T coinvolti nel progetto, vale a dire Genova e Livorno, con i nodi secondari e terziari del Continente e delle isole, riducendo il deficit di connettività che penalizza oggi, specialmente nei mesi invernali, i collegamenti transfrontalieri.

Gli Obiettivi

Il progetto sviluppa alcune azioni specifiche, come:

  • Elaborazione di una Strategia congiunta per lo sviluppo della mobilità transfrontaliera dei passeggeri tra il Continente e le isole Sardegna e Corsica;
  • Elaborazione di Studi di fattibilità per la soluzione di criticità infrastrutturali e di servizio nell’area di cooperazione.

Attività di Promo PA

Ideazione, realizzazione e produzione di un video promozionale in un’ottica di coinvolgimento unitario di tutti i partner di progetto;

  • Realizzazione grafica, stampa e diffusione di brochure promozionali;
  • Creazione grafica ed invio di Newsletter ad un indirizzario creato ad hoc da Promo PA Fondazione;
  • Stesura comunicati stampa per aggiornamento sito web 

Tutte le attività di comunicazione sono state realizzate in lingua italiana e contestualmente tradotte in lingua francese.


Il progetto “Mare di Agrumi”

“Mare di Agrumi” è un progetto finanziato sul P.C. Italia Francia Marittimo 2014-2020 e mira ad aumentare la competitività delle micro e Piccole Medie Imprese dei territori coinvolti (Toscana, Liguria, Sardegna, Corsica) collegati al settore agricolo, agroalimentare e del turismo green.

Il progetto coglie l’opportunità della coesione istituzionale e della cooperazione transfrontaliera per far emergere le nuove possibilità offerte dal settore agricolo e agroalimentare collegato agli agrumi, in termini di integrazione economica, di salvaguardia ambientale e di valorizzazione del territorio e delle produzioni tipiche a fini turistici.

Gli obiettivi

  • Il recupero multifunzionale delle diverse specie agrumicole attraverso il potenziamento delle micro e PMI agrumicole del territorio di cooperazione nei processi di filiera;
  • La creazione di reti commerciali transfrontaliere sostenibili e stabili, attraverso azioni di promozione collettiva e multifunzione
  • Il recupero di terreni all’attività produttiva agricola con conseguenti vantaggi nel miglioramento della gestione del suolo, nella valorizzazione del paesaggio rurale e nella prevenzione dei rischi idrogeologici;
  • La riduzione dei fenomeni di abbandono delle aree rurali e la nascita di nuove occupazioni turistiche e agro turistiche che attraggano le giovani generazioni;
  • L’incremento delle presenze turistiche dei territori di cooperazione attraverso la creazione di una nuova offerta turistica sostenibile.
  • La creazione di un ricettario, concepito come un tributo all’agrume, elemento unificante del territorio transfrontaliero.

 Attività di Promo PA

  • Ideazione, realizzazione e produzione di un video promozionale mirato alla valorizzazione del Marchio turistico Mare di Agrumi;
  • Realizzazione grafica di brochure promozionali sul progetto;
  • Realizzazione di gadget (campioni di creme per il viso agli agrumi) da distribuire durante l’evento finale.

Tutte le attività di comunicazione sono state realizzate in lingua italiana e contestualmente tradotte in lingua francese.


Il progetto SE.D.RI.PORT

SE.D.RI.PORT (SEdimenti, Dragaggi e RIschi PORTuali) nasce per identificare una soluzione congiunta del problema dell’insabbiamento dei porti dell’area transfrontaliera e le soluzioni operative per il ripristino dei fondali.

Gli obiettivi

L’obiettivo principale del progetto è rivolto al miglioramento della gestione dei porti in relazione al problema dell’insabbiamento e della destinazione dei sedimenti dragati e da dragare in un processo integrato e partecipativo a livello locale, regionale, nazionale e comunitario.

Attraverso delle attività di comunicazione specifiche, SE.D.RI.PORT  punta a:

  • Favorire la conoscenza delle attività istituzionali del progetto, conferendo maggiore visibilità alle attività dei soggetti partner;
  • Incoraggiare la creazione di reti e relazioni volte all’osservazione e allo studio dell’insabbiamento dei porti, identificando soluzioni al problema;
  • Aprire un dialogo attivo con i gruppi target di riferimento;
  • Capitalizzare il contributo di precedenti progetti che hanno fornito importanti informazioni sullo stato dei porti;
  • Sostenere la conoscenza delle normative vigenti e degli attuali compendi di buone pratiche;
  • Realizzare e diffondere le Linee Guida da adottare congiuntamente nello spazio transfrontaliero per affrontare la tematica dei dragaggi (ripristino dei fondali) e la gestione dei sedimenti;

Attività di Promo PA

  • Ideazione, realizzazione, produzione e stampa di brochure promozionali di progetto;
  • Organizzazione di un seminario pubblico e reportage fotografico di tutte le iniziative svolte durante l’evento

Tutte le attività di comunicazione sono state realizzate in lingua italiana e contestualmente tradotte in lingua francese.


Il progetto ThreeT

ThreeT (Thematic Trail Trigger) è un progetto Interreg Europe e nasce per tutelare e valorizzare il patrimonio naturale e culturale, creando nuovi percorsi tematici (o migliorando quelli già esistenti); rendendoli accessibili a tutti, attraverso modalità di trasporto sostenibile. Il progetto prevede il coinvolgimento di 8 partner (Germania, Finlandia, Polonia, Spagna, Romania, Ungheria, Malta e Regione Toscana) i quali, attraverso on site visits e tavoli di lavoro, si scambieranno best practices e progetti territoriali per la realizzazione di 8 Piani d’Azione.

Gli obiettivi

  • Accrescere il numero di turisti e di altri visitatori delle risorse naturali e culturali che si spostano in modo sostenibile lungo i percorsi “tematici”;
  • Ampliare le aree territoriali legate al percorso, in cui le risorse naturali e culturali vengano protette e potenziate;
  • Cooperare con altri progetti finanziati dalla UE, in particolare i progetti in corso di Interreg Europe

Attività di Promo PA

  • Giornate di coinvolgimento degli stakeholder attraverso la gestione tavoli di animazione basate su tecniche di conduzione e strumenti animativi, allo scopo di creare condivisione, discussione partecipata, un clima di apertura, team experience;
  • Report dettagliato sulle attività svolte, i risultati e le opinioni rilevate durante le giornate di incontro.

Le attività di animazione, reportistica e gestione dei tavoli animati sono state realizzate in lingua italiana o in lingua inglese.