Miglioramento PA: arriva la nuova Legge delega Bongiorno di Riforma della PA

Oltre al ddl “concretezza”, approvato il 6 dicembre 2018 dal Senato e ora tornato alla Camera, il nuovo esecutivo e il Ministro Giulia Bongiorno hanno presentato in Consiglio dei Ministri una vasta Legge delega di riforma della Pubblica Amministrazione, che in 8 articoli si propone un nuovo tentativo di trasformazione a tutto campo della PA. Il disegno di legge delega, approvato in esame preliminare, è stato poi trasmesso alla Conferenza unificata ed è stato approvato definitivamente il 14 febbraio 2019 in Consiglio dei Ministri.

La nuova Legge delega Bongiorno, chiamata “Deleghe al Governo per il miglioramento della pubblica amministrazione”, tocca molti temi sui quali anche i Governi precedenti erano intervenuti. Si va dalla riforma della Dirigenza ad un nuovo sistema di valutazione della performance dei dipendenti pubblici, passando per l’istituzione dei concorsi nazionali per le procedure di reclutamento e per la riscrittura dei procedimenti disciplinari e del rapporto legge-contratto. Il Governo si concentra in particolar modo sul riforma della valutazione della perfomance e della riforma della Dirigenza.

L’obiettivo del provvedimento è di individuare soluzioni concrete per garantire l’efficienza delle pubbliche amministrazioni, il miglioramento dell’organizzazione amministrativa e l’incremento della qualità dei servizi erogati, in primo luogo mediante una riforma del rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni che punti alla valorizzazione del merito, della competenza e delle capacità organizzative e relazionali del personale. Al riguardo, l’intervento normativo concerne i vari aspetti in cui tale rapporto si articola: accesso al pubblico impiego e alla qualifica dirigenziale, procedure di mobilità, procedimenti di valutazione delle competenze e procedimenti disciplinari.
Tra le novità: l’istituzione di un sistema nazionale di valutazione della performance coordinato dal Dipartimento della funzione pubblica, finalizzato anche all’individuazione e condivisione delle buone pratiche in materia di gestione del ciclo della performance; il coinvolgimento di utenti in rapporto diretto con l’amministrazione; l’utilizzazione di soggetti, anche estranei alla pubblica amministrazione, in possesso di un’effettiva competenza in materia di organizzazione amministrativa e di gestione delle risorse umane. (Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 33 del 21 dicembre 2018)

Scarica il testo del ddl delega Bongiorno di miglioramento della PA